In questo sito mostro e racconto come vengono alla luce quelle che chiamo le mie creaturine. Il nome Lalazoo infatti è nato dall’unione delle prime due lettere del mio nome, quasi canticchiato, lalalala, con zoo, inteso come il caravanserraglio di tutte le creature, i pezzi unici nati nel mio laboratorio, dal connubio amorevole tra arte e Natura.

Presento le tecniche che uso e che amo insegnare, perché sono rispettose dell’ambiente e delle stagioni, e possono ispirare a chi le pratica un nuovo stile di vita, un più intimo legame con la Madre Terra.

Ecosostenibilità e Bellezza: sono i due binari su cui viaggia la mia creatività.

Tutto incominciò dall’acquerello botanico. Sono partita per il mio percorso artistico da lì. È stato un viaggio lungo, pieno di deviazioni, svolte e a volte binari ciechi, ma sicuramente quello che mi ha sempre guidato è l’amore per il mondo della Natura. Volevo imparare a ritrarre fedelmente le piante, che amo da sempre. Ma i miei primi insegnanti mi invitarono a esplorare anche altri sentieri delle arti visive.

E siccome la mia è una creatività curiosa e sempre affamata di nuovi stimoli, che ama approfondire una tecnica mentre sta già guardando a qualcosa di nuovo e diverso, ho mollato gli ormeggi: Scuola del nudo a Brera, corso di pittura sperimentale alla Nuova Accademia di Belle Arti, un corso professionale alla Scuola Orafa di Milano, corsi di scultura e ceramica, gioielli in porcellana, tintura naturale, filatura, tessitura e infine eco-printing.

Con due indimenticabili maestre: la dolce Irit Dulman prima, la grande India Flint poi. Con quest’ultima penso di avere trovato “my art way”: in fondo sono tornata alla base, ho viaggiato lungo un percorso circolare che mi ha riportata al punto di partenza, al riprodurre su carte e tessuti le forme perfette del mondo vegetale.

L’eco-print è una nuova declinazione della tintura naturale, un processo alchemico che coinvolge tutti gli elementi

quattro-elementi-03– l’acqua, quella del bagno di tintura, colorata in modo imprevedibile da  misteriosi succhi

quattro-elementi-02– la terra, che ci regala foglie, rami , radici, fiori, frutti, preziosi minerali, che vengono avvolti assieme alla stoffa in un abbraccio strettissimo

quattro-elementi-04– il fuoco che infonde potere alle tinte che si legano ai tessuti

quattro-elementi-01– l’aria che tutto avvolge e asciuga i panni tinti, stesi a farsi ammirare…

E soprattutto il TEMPO: il trasmutarsi del bianco in colore ha bisogno di tempo, di indugio.

Resistere alla tentazione di dispiegare i tessuti per conoscere il risultato, ogni volta diverso, vedere cosa hanno combinato i frutti della terra sulle lane, le sete e i cotoni, è una tortura, un addestramento alla pazienza.

Nulla in questo processo è controllabile, predittibile, si deve lasciar fare alla chimica della Natura

 

Mi trovi tutti i primi giovedì del mese dalle 10 alle 19 al “Mercatino in giardino – artigiani e alimenti bio, dal produttore al consumatore“, in Via San Vittore 49, Milano

Puoi consultare tutti gli eventi e i prossimi corsi qui.

Laura Dell'Erba

Laura Dell'Erba

Nata nei favolosi anni ’60, prendo ispirazione dalla natura per le mie creature d’arte.

In questo sito mostro e racconto come vengono alla luce quelle che chiamo le mie creaturine. Il nome Lalazoo infatti è nato dall’unione delle prime due lettere del mio nome, quasi canticchiato, lalalala, con zoo, inteso come il caravanserraglio di tutte le creature, i pezzi unici nati nel mio laboratorio, dal connubio amorevole tra arte e Natura.

Presento le tecniche che uso e che amo insegnare, perché sono rispettose dell’ambiente e delle stagioni, e possono ispirare a chi le pratica un nuovo stile di vita, un più intimo legame con la Madre Terra.

Ecosostenibilità e Bellezza: sono i due binari su cui viaggia la mia creatività.

Tutto incominciò dall’acquerello botanico. Sono partita per il mio percorso artistico da lì. È stato un viaggio lungo, pieno di deviazioni, svolte e a volte binari ciechi, ma sicuramente quello che mi ha sempre guidato è l’amore per il mondo della Natura. Volevo imparare a ritrarre fedelmente le piante, che amo da sempre. Ma i miei primi insegnanti mi invitarono a esplorare anche altri sentieri delle arti visive.

E siccome la mia è una creatività curiosa e sempre affamata di nuovi stimoli, che ama approfondire una tecnica mentre sta già guardando a qualcosa di nuovo e diverso, ho mollato gli ormeggi: Scuola del nudo a Brera, corso di pittura sperimentale alla Nuova Accademia di Belle Arti, un corso professionale alla Scuola Orafa di Milano, corsi di scultura e ceramica, gioielli in porcellana, tintura naturale, filatura, tessitura e infine eco-printing.

Con due indimenticabili maestre: la dolce Irit Dulman prima, la grande India Flint poi. Con quest’ultima penso di avere trovato “my art way”: in fondo sono tornata alla base, ho viaggiato lungo un percorso circolare che mi ha riportata al punto di partenza, al riprodurre su carte e tessuti le forme perfette del mondo vegetale.

L’eco-print è una nuova declinazione della tintura naturale, un processo alchemico che coinvolge tutti gli elementi

quattro-elementi-03– l’acqua, quella del bagno di tintura, colorata in modo imprevedibile da  misteriosi succhi

quattro-elementi-02– la terra, che ci regala foglie, rami , radici, fiori, frutti, preziosi minerali, che vengono avvolti assieme alla stoffa in un abbraccio strettissimo

quattro-elementi-04– il fuoco che infonde potere alle tinte che si legano ai tessuti

quattro-elementi-01– l’aria che tutto avvolge e asciuga i panni tinti, stesi a farsi ammirare…

E soprattutto il TEMPO: il trasmutarsi del bianco in colore ha bisogno di tempo, di indugio.

Resistere alla tentazione di dispiegare i tessuti per conoscere il risultato, ogni volta diverso, vedere cosa hanno combinato i frutti della terra sulle lane, le sete e i cotoni, è una tortura, un addestramento alla pazienza.

Nulla in questo processo è controllabile, predittibile, si deve lasciar fare alla chimica della Natura

 

Puoi consultare tutti gli eventi e i prossimi corsi qui.

5 marzo S.San Giovanni Fiera del Benessere allo Spazio Mill

11 e 12 marzo Corso di Eco-print su carta a Cilavegna

Tutta l’arte è solo imitazione della natura

Seneca

I prossimi eventi e corsi

Corso di tintura naturale su fibre animali e vegetali, a Genova.

Il 13 e il 14 maggio, a Genova, presso l’associazione Fili, Trame e Colori,  terrò un corso di tintura vegetale, un’arte antica quanto l’uomo. Ritengo che una buona base sui principi della tintura naturale sarebbe utilissima a tutti coloro si vogliano avvicinare ad altre “applicazioni” del colore naturale quali ecoprint, shibori, stampa, ecc.. Spesso le persone che arrivano ai miei corsi, digiune di qualsiasi nozione, si trovano molto in difficoltà. Infatti arriva loro addosso una tale mole di informazioni, che le vedo spesso confuse. Io stessa ho incominciato tutto il mio percorso tingendo fiocco di lana, seta e anche fibre vegetali,  da filare a mano. Questo lungo apprendistato mi è servito tantissimo! E poi.. non è affascinante l’idea di uscire per una passeggiata nel bosco, tornare con una cesta di foglie, radici o fiori, e da questi riuscire a creare un colore da trasmettere a quei capi che ci accompagneranno per sempre? Il programma Il corso comincerà con una presentazione della tintura vegetale. Si prenderanno in esame diverse piante tintorie. Quindi si mordenzeranno e tingeranno le varie fibre. Ogni partecipante tornerà a casa con una cartella colori, di filati e tessuti, sia in fibre di origine animale che di fibre di origine vegetale.    Argomenti trattati La tintura vegetale, un’alternativa ecosostenibile, antica quanto l’uomo. Le piante tintorie: riconoscerle e raccoglierle in natura. Piante tintorie dal mondo. I diversi tipi di fibre: di origine animale e origine vegetale. La mordenzatura dei vari tipi di fibre. Il ruolo dell’acqua. Preparazione dei bagni di tintura. Tintura di stoffe e filati. Variazioni di colore con coadiuvanti naturali. Preparazione delle cartelle colori.   Per iscrizioni rivolgetevi a filitrameecolori@gmail.com Affrettatevi,...

Prossimo corso a Civezzano (TN), Maso al Sole : Cucito ed Ecoprint

I giorni 6 e 7 maggio, a partire dalle ore 9 e 30,  al Maso al Sole, fattoria didattica e azienda agricola biodinamica, uniremo all’ecoprint una giornata di cucito. Io guiderò la parte riguardante la tintura, mentre la mia amica Lucia Grimaldi, sarta e stilista, si occuperà di taglio e cucito. Sarà un corso improntato alla realizzazione di un capo completamente finito, bello ed ecologico ( i due modelli sotto sono un esempio di ciò che sarà realizzato). Argomenti trattati: Accenni generali alla tintura vegetale La mordenzatura dei diversi tipi di fibre, animali e vegetali Le piante da usare nel processo di eco-print Preparazione dei rotoli e del bagno di tintura Cottura e variazioni di colore Elaborazione di un cartamodello a scelta tra tre modelli: felpa corta con maniche a raglan, maglia lunga a trapezio senza giro manica e maglia con giromanica classico. Taglio con utilizzo del cartamodello (stoffa :cotone biologico), realizzazione del capo con ago e filo a mano . Cosa portare: Un paio di guanti di gomma Carta e penna per prendere appunti Forbici da stoffa Carta per modelli , due squadrette Facoltativo: Macchina per cucire Sono compresi: due pasti vegetariani e due metri di stoffa di cotone biologico pronta per tintura (già mordenzata). Per informazioni e iscrizioni: Laura Dell’Erba Ldellerba@libero.it       3392995463 Lucia Grimaldi marylugulp@gmail.com 3472465258  ...

Corso di ecoprint su carta 11 e 12 marzo

La creatività è donna. E per festeggiare appunto la creatività, nel mese che è più dedicato alle donne, propongo un corso di ecoprint su carta, tecnica che ho avuto la fortuna di apprendere da India Flint Con modalità di realizzazione diverse dalla stampa vegetale su stoffa, nella pratica dell’ecoprint su carta non è sempre facile ottenere delle belle immagini. Molti sono i segreti da scoprire…        In questo corso insegnerò tutte le modalità per avere risultati ottimi sia dal punto di vista della definizione che della composizione di forme e di colori. Inoltre spiegherò come valorizzare le proprie opere con rilegature originali e con l’uso di inchiostri preparati con ingredienti naturali. Argomenti trattati: Le piante utili nel processo di ecoprint su carta: conoscerle, raccoglierle, conservarle Diversi tipi di carte Come preparare le carte La preparazione dei rotoli Cottura: le diverse opzioni Piegature  Rilegature Inchiostri vegetali Libro d’arte  o taccuino naturalistico?   Il corso comincerà alle 9 e 30 di sabato 11 marzo e finirà alle 17 (circa) del 12 marzo. Nel costo del corso sono compresi i materiali e i pranzi, vegetariani, di mezzogiorno. Serviranno alcune cose da portare da casa: matite, forbice, righello… ecc.. Per avere notizie sui costi, sugli agriturismi e B&B della zona, varie ed eventuali, contattatemi: Ldellerba@libero.it 3392995463 anche via WhatsApp (rispondo più velocemente) Se possibile cerco di mettere in comunicazione tra loro le allieve per condividere auto, camere ecc..   IMPORTANTE: applicherò il 5% di sconto a tutte le mie ex-allieve; il 10% a chi prenota due corsi tenuti nel mio laboratorio, a Cilavegna. Potete consultare qui il calendario: Calendario marzo/ giugno 2017 .        ...

Calendario marzo/ giugno 2017

Sono tornata. Avrei molte cose da raccontare,  e lo farò, ma con calma. La cosa migliore che mi ha lasciato l’India è una sorta di sereno distacco, che per ora permane. Ma , per tornare un po’ al mondo concreto, ecco a seguito un calendario di massima (potrei cambiare e/o aggiungere qualcosa) dei prossimi corsi e impegni.     5 marzo Fiera del Benessere allo Spazio Mill di Sesto San Giovanni 11 e 12 marzo Corso di eco-print su carta e rilegatura  nel mio laboratorio, a Cilavegna (PV) 17/18/19 marzo Fiera dell’Oriente a Torino 24/25/26 marzo Fiera dell’Oriente a Torino 1 e 2 aprile Corso di Shibori e TieDye con colori vegetali nel mio laboratorio, a Cilavegna (PV) 21/22/23 aprile Flora et Decora, Basilica di S.Ambrogio a Milano 24/25 aprile Florarte, Parco Negrotto Cambiaso, Arenzano 29/30 aprile e 1 maggio Corso di eco-print su stoffa: fibre vegetali e animali, con variazioni sul tema. A Cilavegna (PV) nel mio laboratorio. 6/7 maggio Corso di Eco-print e cucito: stampa, taglia e cuci! A Trento 13/14 maggio Corso di tintura naturale: le importantissime Basi. A Genova presso l’associazione Fili, Trame e Colori. 20/21 maggio Corso di eco-print base presso la storica Associazione Tintura Naturale Maria Elda Salice a Milano. Dal 28 maggio al 11 giugno Lo spirito del pianeta, festival dei popoli indigeni. 24 e 25 giugno Ecoblock: Block print con colori vegetali, nel mio laboratorio, a Cilavegna (PV)   …per ora mi fermo qui. Chiaramente darò più informazioni strada facendo. Contattatemi pure per ulteriori chiarimenti. A presto!    ...

Contattami!

Ultime novità dal blog

Programma Corsi e Fiere dei prossimi mesi

Eccomi qui a illustrarvi il programma dei prossimi mesi, tra corsi e fiere. 14/15 e 16 luglio Corso di Ecoprint da DHG Prato Ecoprint! 2.0   22 e 23 luglio Corso di Ecoprint presso “Le metier a tisser”, a Torre de Busi (LC) 28/29 e 30 luglio a Correzzola (PD), rievocazione Medioevale con dimostrazioni e laboratori di tintura dal 12 al 19 agosto Mostra Mercato di Pisogne (BS) 2 e 3 settembre sarò a Mel per un Corso di Ecoprint 9 e 10 settembre VIRIDALIA a Thiene (VI) 16 e 17 settembre L’isola che c’è  a Villa Guardia, Fiera delle relazioni e delle economie solidali 23 e 24 settembre al Villaggio Leumann, Collegno (TO),  la popolarissima “Filo lungo filo…” fiera del tessile artistico, organizzata dall’Associazione Nazionale Tessitori. Per ora mi fermo… un abbraccio e a presto!    ...

Tintura vegetale e Ayurveda.

  L’unione del fascino dei colori vegetali e delle proprietà curative delle erbe ayurvediche: l’ultima frontiera della tintura naturale é sicuramente questa. Pare che questo procedimento venisse attuato già 2000 anni fa. Da millenni in India si usano foglie, legni, resine e altri elementi vegetali per tingere stoffe mirabilmente tessute a mano. La colorazione vegetale fu soppiantata nell’800 dai colori chimici, forse più squillanti, più resistenti, ma infinitamente più inquinanti. Nel subcontinente indiano, dove gli stabilimenti legati al tessile sono ai primi posti nella graduatoria sia per numero di aziende che di lavoratori, l’impiego della tintura chimica ha causato gravissimi problemi di salute all’uomo e all’ambiente, soprattutto a causa del degrado dei corsi d’acqua e delle falde acquifere. Ma ora, anche qui, sta crescendo il numero di chi torna alla tintura naturale. Si é costituita, a livello nazionale, un’associazione di tintori che, motivati dall’amore per la loro terra, utilizzano solo colori vegetali e si stanno adoperando per riscoprire tutte le sfumature possibili di questa arte antica. Erbe per colorare ed erbe per sanare. Un binomio utile, bello e sostenibile. Questa la particolarità: fissare al tessuto, con un processo naturale, oltre al colore, anche le capacità curative delle miscele di erbe ayurvediche. Ho avuto il privilegio di assistere a questo prezioso lavoro durante un workshop nelle campagne, davvero remote, del Tamil-Nadu. Qui ho trovato tintori che utilizzano il procedimento di colorazione ayurvedica su stoffe di vario genere: cotone biologico, seta, lino, juta, fibra di bambù. Il loro lavoro di ricerca é supportato anche dal vicino stato del Kerala, che ha promosso la sperimentazione dei tessuti ayurvedici in alcuni ospedali, ottenendo...

INDIA: viaggio tra i colori di un’arte tessile millenaria

Prologo Di che materia era fatta Alexandra David Neel? In che metallo inossidabile era stata forgiata questa impavida viaggiatrice? A partire dalla fine dell’800 viaggiò per tutto l’Oriente e, soprattutto, riuscì,  nel 1924, ad arrivare fino a Lhasa, città proibita agli occidentali, dopo un lungo viaggio pieno di peripezie, nel rigido inverno dell’altopiano del Tibet. Ora che sono di nuovo in Oriente non posso fare a meno di pensare a lei, che ha scritto libri che mi hanno fatto sognare e diventare quella che oggi sono. Stavolta il mio viaggio parte dall’estremo Sud dell’India, da Thiruvananthapuram, per gli amici Trivandrum. È la patria della medicina ayurvedica: qui si vive tra oli profumati, misteriose miscele di erbe, colori accesi della terra.   Ma anche frastuono continuo di macchine e clacson, smog, difficoltá logistiche e un paesaggio urbano davvero difficile da sopportare per un occidentale. E poi gente, gente… E coi viaggi della David Neel nella testa, benché siano passati più di cento anni, non posso fare a meno di ammirare il suo coraggio. All’epoca in cui partì dall’Europa ci volevano giorni e giorni di navigazione per approdare nel favoloso subcontinente indiano. Ora in una decina di ore si raggiunge l’aeroporto di Delhi: da li si aprono le porte verso migliaia di opportunità e percorsi. Alexandra veniva in India per studiare la filosofia buddhista e induista ed elevarsi spiritualmente. Ci riuscì così bene da essere riconosciuta “lama”, parola tibetana equivalente a “guru”.     Per me l’India è fonte di grande ispirazione spirituale. Ma stavolta sono qui anche per cercare nuove idee riguardo l’arte tessile in tutte le sue sfumature. Filatura...

Natura Donna Impresa dal 24 al 27 novembre, a Milano

Vi invito a partecipare alla manifestazione dedicata all’eccellenza del Made in Italy fatto dalle donne: Natura Donna Impresa. Con il Patrocinio del Comune di Milano Assessorato Politiche del Lavoro, Commercio, Moda e Design. Quattro giornate per una manifestazione unica: 500mq di Area espositiva con il meglio della Moda Critica, il Gioiello sperimentale, il Design di ricerca, l’Arte Contemporanea attraverso 40 Brand protagonisti. Inoltre un variegato Programma Culturale realizzato in collaborazione con la libreria il Mio Libro di Cristina di Canio. In Via Dante 14. Qui il link al programma Natura donna...

Carta e foglie nei caruggi…

Ecco alcune foto del corso di stampa su carta che ho tenuto a Genova, nello studio di Federica e Stefania, dell’associazione Fili Trame e Colori. Una bellissima esperienza, un intrecciarsi di colori, foglie e forme con il contorno dei suoni e delle immagini caratteristiche di una grande città di...

Ecoprint al Maso al sole

Il primo fine settimana di ottobre, quando il sole sarà ancora abbastanza caldo e luminoso da poterci permettere di ammirare la bellezza dei boschi e delle montagne trentine non ancora innevate, andremo a stampare con le foglie in un incantevole maso sopra Trento.   Luogo: Trento, loc. Torchio Civezzano Data e orari: 1 e 2 ottobre 2016 dalle 9 e 30 alle 18     Argomenti trattati: Accenni generali alla tintura vegetale Come preparare le fibre La mordenzatura dei diversi tipi di fibre, animali e vegetali Preparazione del bagno di tintura Le piante da usare nel processo di eco-print Come utilizzare i metalli La preparazione dei rotoli Cottura e variazioni di colore Come avere cure dei nostri abiti e tessuti tinti naturalmente. Cosa portare: Un paio di guanti di gomma Carta e penna per prendere appunti; Se avete vecchi capi d’abbigliamento in seta e/o lana di colori chiari por-tateli e cambieremo il loro aspetto; Pezzetti di ferro arrugginito, chiodi, rondelle ecc… va bene qualsiasi picco-lo oggetto purchè in ferro.   Per informazioni: Laura Dell’Erba  Ldellerba@libero.it    3392995463 Sartoria Via Calepina Trento                 3472465258 Stefania Gaiotto   stefania.gaia@hotmail.it  3402301441        ...