La Bidens…ricordi d’estate.

Bidens_frondosa_80444_374189

Il lavoro che faccio con le piante in ambito artistico mi ha portata ad osservare

quanto le loro forme siano evocative.

Le foglie appuntite di una piantina di Bidens frondosa, simili

per la loro forma alle lancette di certi vecchi orologi a pendolo, il loro colore verde brillante

contrapposto alle striature scure, a volte rossastre, dello stelo, un giorno primaverile

catturarono la mia attenzione.

Era un esemplare che avevo già visto, ma che non conoscevo.

Nel mio schedario mentale, nel cassetto dedicato alle piante utili, questo

esuberante, a volte decisamente invadente, esponente del mondo vegetale non compariva.

Qualcosa, forse una sfumatura di verde scuro, forse il profumo un po’ pepato

delle sue foglie, mi comunicò cocciutaggine, un attaccamento quasi rabbioso alla vita, una

risolutezza tale da produrre, sicuramente, succhi scuri e tenaci: senza parlare, la piantina mi

suggerì che poteva essere una pianta tintoria. Infatti, quando aprii il mio primo rotolo

contenente le foglie di Bidens stentai a credere ai miei occhi. Le foglie si imprimevano

nella stoffa con un colore tanto marcato e vivace, quanto la pianta da cui provenivano

svettava spavalda verso il cielo di giugno.

Probabilmente è in questo modo, seguendo le suggestioni che le foglie,

gli steli e i fiori comunicavano loro, che le nostre antenate,

raccoglitrici e trasformatrici di piante per necessità, più che per diletto,

impararono a conoscere l’utilità delle piante.

Buone da mangiare, da ridurre in fibre e filare, per colorare

il corpo e i tessuti, per curare le malattie e finanche per trasportare la coscienza su piani

diversi. A volte pericolose fino ad uccidere.

Le piante parlano col linguaggio misterioso del loro strisciare, arrampicarsi o svettare

verso il cielo. È un linguaggio che resta sommerso, un po’ nascosto alle menti umane,

impegnate da miriadi di concetti e pensieri frutto di una visione logica e razionale della

vita. È un linguaggio che gli animali capiscono molto meglio di noi. Le piante ci lanciano messaggi

da comprendere con la parte desta del cervello, come direbbe qualcuno “con la pancia”.

Ci lanciano messaggi che sono il richiamo archetipale che ogni specie verde

trasmette.

Se vuoi vedere la Bidens frondosa “dal vivo”, vai sul mio canale Youtube

Laura Dell’Erba

Troverai altri video interessanti, la cui lista spero di allungare presto.

 

Invia commento