Scozia e India

Scozia e India

Tutt’e due in un colpo. La terra dei salmoni del fiume e del verde che ti ristora l’anima e il corpo Le piccole case dai giardini minuscoli e fioriti, in cui non manca mai un amico silenzioso con cui condividere i colori e i profumi< E poi India che ci ha guidate attraverso un percorso artistico che è anche una filosofia di vita: l’arte di colorare stoffe e carte giocando con la Natura, rispettandola. Ho riscoperto la carta, quanto può essere affascinante l’impronta delle foglie sulla sua superficie ruvida foglie diverse su carta da acquarello carta da acquarello ecoprintata ecoprinting su carta: in evidenza foglie di sorbo Grazie INDIA, grazie a tutto il team di Hat in the Cat (fantastiche artiste e… cuoche) e un abbraccio a tutte le nuove amiche dalla Francia, Germania, Svezia, Danimarca, Svizzera, California e UK… of...
Art Yarns

Art Yarns

Vi passo un’anteprima… Corso di filatura avanzato: Art Yarns Si farà in quel di Pettinengo… un bel posticino tra i monti del biellese… il 25 e 26 maggio. Quindi aria buona, buon cibo e tanti tanti fili strepitosi! Vi aspetto! Buona lana a...
Il cotone bio di Zoe

Il cotone bio di Zoe

Guardate un po’ cosa combinano una manciata di foglie sui vestiti di cotone biodinamico di Zoe…. Se volete vedere questi abiti dal vero (insieme alle mie creaturinelanose e altre cosine interessanti..) venite a trovarci qui… Green Christmas una fiera sul tessile ecologico e sostenibile. Si svolgerà a Milano dal 14 al 16 Dicembre alle Fonderie Napoleoniche, una location davvero particolare, in Via VIA THAON DI REVEL 21  (MM3 Zara). Vi...
La festa della lana

La festa della lana

Lo scorso finesettimana si è svolta a Corneliano Bertario la settima edizione della “Festa della lana”. Una simpatica manifestazione giunta ormai alla settima edizione, che si svolge all’interno di un bellissimo castello. Molti gli espositori, moltissime le cose belle e interessanti, un grazie agli organizzatori, per la loro gentilezza e disponibilità. Soprattutto tantissimi complimenti per l’istallazione che abbelliva tutto il cortile del castello: Mi hanno ricordato lo Yarn bombing  (o bombardamento di filato), chiamato anche guerrilla knitting ( o guerriglia a  maglia),  nel quale sfuma la distinzione tra artigianato artistico e installazione. Knitters e crocheters raccolgono i loro aghi e uncinetti in tutto il mondo, e sferruzzano per aggiungere colore e umorismo a spazi pubblici, marciapiedi di città  e gallerie, con un po’ di scaltrezza e abilità.     Andate  a vedervi questo sito: http://www.flickr.com/groups/iyd2011/ Qui si raccolgono un po’ di immagini scattate durante lo International yarnbombing day, che si tiene, da un paio di anni, nel mese di giugno. Magari l’anno prossimo parteciperemo… non mi dispiacerebbe.. che ne...