Batts e BUBI

Domenica pomeriggio di sole e freddo più che sopportabile: finalmente posso fare qualche foto all’aperto ai miei lavoretti!
Afferro la preziosa macchinetta, una borsona piena di batts e comincio a cercare qualche buona inquadratura:
la panchina col sedile di pietra è la mia preferita…
 lana
merinos e razza biellese
con seta tussha, tinte a mano

 ma… incominciano ad arrivare i curiosi…

Anubi e Petra
Mosè
Uno ci mette pure il naso!
(..mmmhh..questo profumino mi fa venire un certo appetito…non stupitevi , in fondo sono un lupo!)
 La piccola strega è  più interessata a farsi fare un primo piano.
 Circe
lana sambucana e lino tinti a mano
                                                                                                                                                                                                              
Infine Mosè, il vero divo di casa, decide che LUI è molto più bello di quegli stupidissimi rotoli di lana. 



lana merinos nera, biellese, sambucana, mohair e cascami di seta tinti con legno rosso del Brasile, fibre di seta sari riciclate

3 Commenti

  1. Ciao! Ho conosciuto il tuo blog curiosando su artesanum. Mi piacciono molto le cose che fai e appena avrò un attimo di tempo tornerò a guardarmi tutto, non solo la vetrina di artesanum. Spero di riuscire a iscrivermi al tuo blog e di non infastidirti se ti contatterò per domende e consigli, adoro gli scambi fra artigiane, mi stimolano molto.
    Allora… a presto!

  2. Riciao e rieccomi con più calma! Ma fai delle lane bellissime, mai viste in giro cose così particolari. Avrei una domanda da farti circa i tuoi oggetti in rame. Anche io uso questo materiale, ma ho un problema con il colere che cambia con il tempo. Personalmente non ne faccio un dramma ma alcune miei clienti si lamentano della cosa. ho trovato un sito americano dove vendono una specie di vernice (clear guast… o qualcosa del genere!) che impedisce variazioni e anche la verdigris patina che mi intriga tanto. Ho letto su Artesanum che tu usi prodotti simili… mi sai dire come si chiamano esattamente e dove li hai acquistati? In Europa per caso? Spero tu possa aiutarmi!
    A presto!

    • Ciao, mi fa piacere che anche tu faccia parte delle artgiane entusiaste! Le patine che uso arrivano dagli USA, e per fissarle io utilizzo dei comuni fissatori acrilici, trasparenti, ma comprati in Italia. Infatti la nota dolente è che dagli Stati Uniti non si possono importare vernici spray, per problemi di trasporto aereo. Comunque è un discorso un po’lungo… Forse è meglio se mi scrivi all’indirizzo mail. Ciao e grazie per i complimenti, a presto…

Invia commento